Mamma mi porti in palestra?

Uno dei luoghi comuni sulla gravidanza è che si tratti di un periodo nel quale la futura mamma debba osservare il riposo più assoluto

Se questo è vero in quei casi nei quali la gravidanza puó essere considerata “a rischio”, i ricercatori dell'Universitá di Montreal hanno presentato i risultati di una ricerca che mostra i benefici dell'attività fisica moderata durante la gravidanza

attività-fisica-gravidanza

Ma quali sono questi vantaggi? Principalmente due: ridurre i rischi di complicazioni durante la gravidanza e favorire (e accelerare) lo sviluppo cerebrale del bambino.

I ricercatori sono partiti dal presupposto, ormai assodato, che negli adulti l’attività fisica abbia molti benefici psicologici e cerebrali.

Hanno poi formato due gruppi: uno di gestanti che ha svolto una moderata attività fisica (20 minuti di esercizi cardiovascolari tre volte la settimana), e un altro gruppo di future mamme che non ha svolto alcuna attività.

Hanno poi misurato l'attività cerebrale dei bambini a 8-12 giorni di distanza dal parto
.

I figli delle mamme "ginnaste" hanno mostrato un'attivazione decisamente maggiore in diverse funzioni cerebrali, come la memoria uditiva, e più in generale una maggiore attivazione cerebrale, che si mostrava inoltre più matura, suggerendo che lo sviluppo cerebrale sia avvenuto più rapidamente in quei bambini.

sviluppo-cerebrale-bambino

È importante infine sottolineare come l’attività fisica debba essere moderata, per non sottoporre a stress il feto.

Fonte:www.irishexaminer.com/ireland/cweysnkfgbsn/rss2/

Condividi




Google

Trovaci su Google+


torna agli
ultimi articoli

torna
su