Perchè arrossiamo?

Immaginiamo questi tre casi: abbiamo appena detto la classica "castroneria", e le persone con le quali ci troviamo d'improvviso si girano simultaneamente verso di noi. Oppure: ci fanno un complimento inaspettato (magari proprio la persona che ci interessa) o, ancora, una domanda scomoda o troppo intima, alla quale non vorremmo davvero rispondere. Il fattore comune a queste tre occasioni è l’imbarazzo.

psicologia-imbarazzo

Mentre cerchiamo di capire cosa fare avvertiamo un forte calore inondarci il viso. In quel momento l'adrenalinaun ormone in grado di attivare il sistema nervoso simpatico, provoca un incremento del flusso di sangue e ossigeno nelle vene delle nostre guance, oltre a un aumento delle frequenze cardiaca e respiratoria. Siamo arrossiti.

Perché arrossiamo?
Diverse teorie cercano di spiegarlo in modi più o meno articolati. Quella
psicoanalitica classica, ad esempio, sostiene come l'arrossire sia il risultato di un eccitamento che "sale" dai genitali al viso, essendo stato represso a causa dell'angoscia di castrazione.

evoluzionismo-arrossire

Le prospettive evoluzionista, psicologica e sociale si fondono invece per sostenere, come nella teoria dello psicologo Ray Crozier, che arrossire sia una reazione spontanea che comunica agli altri il nostro "errore". Ha la funzione di aiutarci a "chiedere scusa con il corpo".

L’altro, attraverso il ricordo di occasioni nelle quali egli stesso è arrossito, sarà più “indulgente” nei nostri confronti. Arrossire potrebbe essere il risultato di un percorso dell’evoluzione che ha consentito ai nostri antenati di mostrare un genuino rammarico per una condotta, o una frase detta, ed evitare eventuali comportamenti violenti come risposta. Solo gli
esseri umani arrossiscono.
Se per la maggior parte delle persone arrossire è un evento sporadico e di poca rilevanza, per altre persone può diventare un vero e proprio problemache si autoalimenta attraverso l'ansia anticipatoria (ad esempio prevedendo che si arrossirà).

ragioni-arrossire

Essendo una risposta automatica del nostro organismo non esiste una vera e propria ricetta per evitare di arrossire, ma si possono mettere in atto alcuni accorgimenti: ad esempio bere molta acqua (arrossire è in qualche modo legato alla scarsa idratazione), respirare profondamente, tenere il nostro corpo “al fresco”, avere consapevolezza delle situazioni nelle quali arrossiamo per cercare di evitarle, oppure addirittura richiamare l’attenzione degli altri sul nostro arrossire, cosa che paradossalmente può aiutarci. Un'altra cosa che può aiutarci infine è tenere a mente che molte persone trovano affascinante chi arrossisce, e forse sapere questo può farci vivere più serenamente questo tipo di eventi.
Fonte 1
Fonte 2

Condividi




Daniele Lami

Trovaci su Google+


torna agli
ultimi articoli

torna
su