Il vero motivo per cui dormiamo

Gli esperimenti degli psicologi sulla privazione del sonno hanno sempre mostrato che se non dormiamo alla lunga andiamo incontro a conseguenze molto pericolose.

Sin da subito si abbassa la soglia dello
stress, la pressione a riposo si alza, e alla lunga si possono avere complicazioni cardiache e cerebrali, oltre che psichiatriche.

Forse il 2013 è stato l’anno dove i ricercatori hanno scoperto la funzione principale del sonno, quella che l’ha reso, nel corso dell’evoluzione, indispensabile alla vita.

importanza-sonno

Secondo un recente studio brasiliano il sonno è lo “spazzino” del cervello, e i ricercatori sono convinti si tratti della funzione principale del sonno, in ogni specie animale. Anche gli animali non umani, pur esponendosi al pericolo di essere attaccati dai loro predatori, non rinunciano a dormire. Allora perché è così importante dormire?

Durante le ore di sonno avviene un’operazione fondamentale. Il cervello fa “scorrere” del fluido tra le sue cellule, per spazzare via i prodotti (come le proteine) di scarto della formazione di nuove cellule cerebrali.

Senza questo processo i prodotti di scarto del cervello possono aggregarsi dando origine a delle
placche, presenti ad esempio nelle persone affette dal morbo di Alzheimer.

sonno-importante

I ricercatori hanno riscontrato che lo spazio tra le cellule aumenta del 60% durante il sonno, facilitando il processo di “pulizia”.

Una volta svegli, alcune cellule cerebrali si espandono richiudendo i “canali” tra le cellule.

Ecco perché quindi se non si dorme le operazioni di drenaggio del materiale di scarto non possono avvenire, e si assiste alla formazione di placche molto pericolose per il cervello.


Condividi



Google

Trovaci su Google+


torna agli
ultimi articoli

torna
su